News Detail

Il Leasing Abitativo: Un’alternativa al classico Mutuo

Il Leasing Abitativo: Un’alternativa al classico Mutuo

Il Leasing Abitativo è il nuovo strumento di finanziamento proposto dalla Legge di Stabilità dedicato principalmente ai giovani con basso reddito. Possiamo anche dire che questo strumento è l’evoluzione del Rent To Buy in quanto la Banca mette a disposizione dell’utente una Casa dietro il pagamento di un canone di leasing e alla scadenza del contratto di locazione finanziaria il fruitore del bene ha la possibilità di acquistarlo pagando una somma di riscatto. A differenza del Rent to Buy il Leasing Abitativo permette una dilazione di pagamento più lunga e un maggiore vantaggio fiscale. A differenza del Mutuo il Leasing Abitativo non ha necessità di iscrivere ipoteca sul bene in quanto la Casa diventa di proprietà dell’utilizzatore solo alla fine del contratto, quando con un atto notarile l’immobile passa dalla banca all’acquirente. Il Leasing Abitativo mette a riparo anche da eventuale fallimento del Venditore Costruttore, ossia del soggetto che ha venduto al concedente l’abitazione poi messa a disposizione dell’utilizzatore, l’immobile così acquistato non è soggetto a revocatoria fallimentare in quanto per la legge fallimentare non può essere soggetto a revocatoria la vendita di immobili conclusi a giusto prezzo, aventi a oggetto case destinate ad abitazione principale dell’acquirente o di suoi parenti e affini entro il terzo grado.
Dal momento in cui si stipula il contratto di leasing l’utilizzatore ha la responsabilità della buona conservazione dell’immobile, perciò è tenuto a stipulare idonea polizza assicurativa a tutela di tutti i danni accidentali e ad avere la responsabilità della Manutenzione sia Ordinaria sia Straordinaria dell’immobile. Anche per quanto riguarda il Condominio l’utilizzatore avrà l’onere di pagare i costi condominiali sia ordinari sia straordinari e il diritto a partecipare alle riunioni con diritto di voto. IMU, TASI e TARI sono a carico dell’utilizzatore. Se l’utilizzatore della Casa non paga più i canoni di leasing il contratto viene risolto e la casa deve essere riconsegnata alla Società Finanziaria in caso contrario inizierà una procedura di sfratto al termine della quale l’immobile verrà rimesso sul mercato.

Le Agevolazioni Fiscali del Leasing Immobiliare

Interessanti agevolazioni fiscali possono essere utilizzate da tutti quelli che stipuleranno un contratto di leasing dal 1 gennaio 2016 al 31 dicembre 2020. L’Agenzia delle Entrate ha precisato che i giovani con reddito complessivo non superiore a 55.000 euro, sotto i 35 anni di età e privi di abitazione principale possono usufruire di una detrazione pari al 19% dei canoni di leasing fino a 8 mila euro annui e al 19% del prezzo del riscatto fino a 20 mila euro annui. Per chi ha più di 35 anni gli incentivi si praticamente dimezzati a patto che il reddito non superi i 55.000. Per quanto riguarda l’Imposta di Registro questa è ridotta al 1,5% per l’acquisto della prima casa.

Related Posts

Confrontare

Enter your keyword