Come Registrare in Sicurezza e Velocemente il Tuo Contratto di Locazione

L’Agenzia delle Entrate consiglia la Registrazione Telematica dei Contratti di Locazione

Per evitare gli assembramenti molti Uffici delle Agenzia delle Entrate ricevono solo su appuntamento, l’AdE consiglia di utilizzare la modalità di registrazione online al fine di evitare code o lunghe attese per la Registrazione dei Contratti.

La modalità di registrazione telematica è obbligatoria per chi ha più di 10 immobili di proprietà e per tutte le Agenzie Immobiliari.

Quali Contratti di Locazione Vanno Registrati

Tutti i contratti di locazione e di affitto dei beni immobili per durate contrattuali superiori a 30 giorni devono essere obbligatoriamente registrati presso l’Agenzia delle Entrate qualunque sia l’ammontare del canone pattuito.

La Registrazione degli Adempimenti Successivi

Oltre ai contratti di Locazione è obbligatorio registrare:

  • La Risoluzione Anticipata del Contratto di Locazione:

    • Quando un Contratto di Locazione termina prima della scadenza naturale pattuita allora è necessario registrare la Risoluzione entro 30 giorni dall’evento.
  • Riduzione o Maggiorazione del Canone di Locazione

    • Sempre più spesso è necessario rivedere il canone di locazione, sia in caso di diminuzione o nel caso molto più raro di aumento è necessario comunicarlo all’Agenzia delle Entrate con la Registrazione per ottenere una diminuzione o adeguamento dell’imposta.
  • La Proroga del Contratto di Locazione:

    • Alla prima scadenza del Contratto di locazione di solito viene tacitamente rinnovato per un periodo di 4 anni o di 2 a seconda se il Contratto è Libero o Concordato. Il Rinnovo va sempre comunicato all’Agenzia delle Entrate con la Registrazione entro i 30 giorni dalla prima scadenza contrattuale.
  • Cessione del Contratto:

    • Quando diviene necessario modificare nel Contratto di Locazione il nominativo del Conduttore o del Locatore allora avviene la Cessione che va registrata entro 30 giorni dall’evento.

Quanto Costa Registrare un Contratto di Locazione

Tassa di Registro e Bolli sono i costi per la registrazione di un contratto di locazione. La Tassa di registro è pari al 2% del canone annuo e deve essere pagata o in una unica soluzione per tutta la durata del contratto oppure annualmente, i costi di bollo sono di 16 euro per ogni 100 righe di contratto (mediamente 4 pagine) e per ogni copia di contratto e vengono pagati una tantum  (il minimo di bollo richiesto dall’Agenzia delle Entrate è di 32 euro).

Il Costo minimo della tassa di registro è 67 euro. Facciamo un esempio:

Canone Annuo Tassa di Registro Bolli
€ 3.000 € 67 € 32
€ 5.000 € 100 € 32

[/vc_column_text][vc_column_text]

Cosa Significa “Cedolare Secca”

Oggi è possibile utilizzare il regime semplificato e forfettario della Cedolare Secca, tutti i contratti stipulati adottando questa scelta non sono soggetti a tassa di registro e imposta di bollo e vengono tassati ad una aliquota fissa del 21%, in caso di scelta del Contratto Agevolato 3+2 l’aliquota scende ad un conveniente 10% di tassazione IRPEF forfettaria.

A chi tocca pagare la registrazione del Contratto

Le spese di registrazione del Contratto di Affitto vanno equamente divise tra Locatore e Conduttore della casa in affitto, questo è quanto dispone l’art. 8 della Legge n. 392/1978 (Disciplina delle locazioni di immobili urbani).

Nei confronti dell’Agenzia delle Entrate sia il Conduttore e sia il Locatore sono solidali relativamente al mancato pagamento degli oneri di registrazione. Dunque l’A.d.E. potrà chiedere indifferentemente sia all’uno che all’altro il pagamento di quanto dovuto.

Il Contratto di Locazione non Registrato è Nullo

Per contrastare la diffusione degli affitti “in nero” la legge n. 311 del 30 dicembre 2004 ha previsto che: <<i contratti di locazione (…) sono nulli se, ricorrendone i presupposti, non sono registrati>>.

La Terza Sezione Civile della Cassazione nella sentenza n. 18942/2019 ha chiarito che se il contratto di locazione viene registrato tardivamente è valido ex tunc.

Chi deve registrare il Contratto di Affitto

L’onere della registrazione ricade sul Locatore della Casa, che deve ottemperare a quest’obbligo entro 30 giorni dalla firma del contratto (quindi anche se la decorrenza della locazione è successiva i 30 giorni decorrono dalla data di firma del contratto) questo è quanto prevede la Legge n°208 del 01 Gennaio 2016.

Oggi con la Registrazione Telematica del Tuo Contratto di Locazione non è più necessario recarsi presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate e affrontare lunghe code e attese.

Possiamo registrare in modo semplice e veloce tutte le tipologie di contratti di locazione e le risoluzioni in modalità telematica ottenendo dall’ufficio una ricevuta digitale dell’avvenuta registrazione.

Evita gli Spostamenti con la Registrazione Telematica

Con la modalità di registrazione telematica si eliminano i vari spostamenti necessari con la registrazione tradizionale, non è più necessario recarsi in banca o alla posta per il pagamento dell F24 relativo alla tassa di registro del 2% sul canone annuo di locazione, non è più necessario recarsi alla rivendita di valori bollati per comprare le marche da bollo da allegare al contratto.

Possiamo Registrare per Tuo Conto il Contratto di Locazione e Tutti gli Adempimenti Successivi presso l’Agenzia delle Entrate in modo Veloce, Sicuro ed Economico.

mFcQnoBFKMT4b9vTBLDPvRbnm%252BWYYJMGtEy6qiKUl937aPklfOMCcA%253D%253D”>

Confronta gli annunci

Confrontare