Protocollo di Comportamento dell’Agenzia Immobiliare anti Coronavirus

Attività Immobiliare e Covid19 cosa è consentito fare nelle zone Bianche, Gialle, Arancioni e Rosse (aggiornato al 16/05/2021)

Nuove regole per chi cerca e propone la Casa in Affitto e Vendita, il DCPM del 22 Aprile 2021 divide l’Italia in 4 grandi aree di rischio, la zona Bianca, la Gialla, la zona Arancione e la zona Rossa.

L’attività lavorativa dell’agenzia immobiliare è permessa anche nella zona Rossa, naturalmente continuando ad adottare tutte le precauzioni necessarie per la sicurezza di tutti che aiuteranno a sconfiggere il contagio da Coronavirus e far si che presto si possa tornare ad una vita normale.

A questo proposito tutte le Agenzie Immobiliari si sono dotate di un Vademecum Operativo, un Protocollo Anti Covid-19 che descrive i comportamenti da adottare nelle attività immobiliari per poter esercitare l’attività in sicurezza e lontana da ogni contagio.

Protocollo di Comportamento per un’Attività Immobiliare Sicura

Al fine di contrastare e contenere il contagio da Coronavirus lo svolgimento dell’attività dell’Agenzia Affittoprotetto sarà soggetta al seguente Protocollo di Comportamento:

Attività presso la Sede dell’Agenzia Immobiliare:

  • L’accoglienza presso l’Agenzia Immobiliare sarà possibile solo previo appuntamento concordato anticipatamente.
  • Durante lo svolgimento delle attività l’ingresso della clientela sarà contingentato, potranno essere presenti massimo 3 persone
  • Dovrà essere assicurata tra le persone una distanza minima di un metro.
  • Potranno entrare in Agenzia solo le persone direttamente interessate
  • Tutte le persone presenti in agenzia dovranno indossare una mascherina
  • Per evitare sovrapposizioni ed assembramenti si dovranno rispettare gli orari di appuntamento senza ne anticipi ne ritardi.
  • Chi ha sintomi influenzali, tosse o raffreddore dovrà astenersi dal venire in Agenzia.
  • In Agenzia saranno disponibili mascherine e gel disinfettante per chi ne avesse bisogno.
  • L’Agenzia sarà oggetto almeno due volte al giorno di igiene ambientale e di sanificazione periodiche
  • Gli ambienti dell’Agenzia saranno continuamente e naturalmente aerati

I Clienti delle Agenzie Immobiliari possono spostarsi da un Comune a un altro per andare a vedere degli immobili da acquistare o prendere in affitto.

Le FAQ pubblicate dal Governo Italiano www.governo.it chiariscono che sia in Zona Gialla che Arancione o Rossa è sempre <<permesso effettuare un sopralluogo presso un immobile da acquistare o locare. Tuttavia le visite degli agenti immobiliari con i clienti presso le abitazioni da locare o acquistare potranno avere luogo solo con l’utilizzo, da parte dell’agente immobiliare e dei visitatori, delle mascherine e dei guanti monouso e mantenendo in ogni momento la distanza interpersonale di almeno un metro e, preferibilmente, quando le abitazioni siano disabitate>>

Attività presso le Case messe in Vendita o in Affitto:

  • Le visite alle case da vendere o affittare saranno possibili a patto di rispettare le norme di sicurezza di seguito indicate.
  • Gli appuntamenti con la clientela si faranno incontrandosi direttamente sul posto delle visite con adeguata programmazione
  • Onde evitare assembramenti e sovrapposizione di appuntamenti la Clientela in visita dovrà presentarsi sul posto dell’appuntamento in orario senza ritardi o anticipi.
  • L’Agente Immobiliare si recherà presso l’abitazione oggetto di visita in anticipo e aprirà le finestre per consentire una normale aerazione dei locali.
  • Tutti i partecipanti alle visite dovranno indossare la mascherina, guanti e calzari, chi ne è sprovvisto non potrà visitare l’abitazione.
  • Potranno entrare nelle abitazioni da visitare massimo 3 persone compreso l’Agente Immobiliare
  • Durante la visita si dovrà rispettare la distanza tra le persone di minimo un metro e mezzo.
  • Dovranno astenersi dalle visite le persone con sintomi influenzali, febbre, tosse o raffreddore.
  • Non sarà possibile avere contatti tra le persone, strette di mano o abbracci, non sarà possibile toccare gli oggetti presenti nelle abitazione.
  • L’ascensore per salire al piano in caso di non conviventi potrà essere utilizzato da una persona alla volta.

Come comportarsi se la Casa da Visitare è occupata da Inquilini.

Anche se non è previsto espressamente da nessun DCPM l’inquilino che abita la casa messa in vendita o in affitto per ragioni di sicurezza e salute può rifiutarsi dal far visitare la casa all’Agente Immobiliare e ai suoi clienti.

Per la Costituzione il Domicilio è Inviolabile

Per l’articolo 14 della Costituzione presso il domicilio “Non vi si possono eseguire ispezioni o perquisizioni o sequestri, se non nei casi e modi stabiliti dalla legge secondo le garanzie prescritte per la tutela della libertà personale. Gli accertamenti e le ispezioni per motivi di sanità e di incolumità pubblica o a fini economici e fiscali sono regolati da leggi speciali.

Inoltre l’ultimo DPCM da una forte raccomandazione:

Con riguardo alle abitazioni private, è fortemente raccomandato non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza”

L’Inquilino può rifiutarsi di far visitare la Casa in Vendita o in Affitto

Quindi anche a fronte della raccomandazione del Governo, nonostante nel contratto di locazione sia stato stabilito che il Conduttore dovesse essere disponibile a far visitare la casa, per Cause di Forza Maggiore sopravvenute,  l’inquilino per una maggior tutela della propria salute, di quella dei propri familiari conviventi, ma anche delle persone che vogliono visitare la casa, può rifiutarsi di aprire la propria abitazione a persone sconosciute che girando per casa e toccando le superfici potrebbero contagiare o contagiarsi a loro volta.

Inoltre anche se il Governo non ha dato delle indicazioni precise ci sarebbe la problematica della tracciabilità di un eventuale contagio, sia i clienti e sia gli inquilini dovrebbero lasciare una traccia scritta dell’avvenuta messa in contatto per ricostruire la rete di un eventuale contagio.

Quando è possibile spostarsi da una zona all’altra

Gli spostamenti tra una zona all’altra (Bianca, Gialla, Arancione, Rossa) sono possibili se la persona che si sposta è in possesso di una “certificazione verde COVID-19” oppure gli spostamenti sono possibili per comprovate ragioni di Lavoro, Necessità o Salute, queste motivazioni vanno testimoniate con un autodichiarazione da presentare a chi sta esercitando il controllo.

Contrattualistica e Proposte Immobiliari:

  • La firma di tutta la contrattualistica necessaria potrà essere effettuata anche non in compresenza delle parti interessate, a questo proposito tutti i documenti oggetto di sottoscrizione verranno in anticipo inviati alle parti per essere preliminarmente validati ed accettati, in modo da incontrarsi in Agenzia per il solo tempo necessario alla firma avendo già conosciuto ed accettato il contenuto.
  • Per le Proposte di Affitto e di Acquisto sarà possibile anche procedere con firma a distanza utilizzando la firma digitale o la posta elettronica certificata,
  • Il versamento delle eventuali caparre confirmatorie relative ai contratti e alle proposte verranno versate tramite bonifico bancario.
  • Tutte le attività di consulenza immobiliare come l’individuazione delle case da visitare, le valutazioni immobiliari, le acquisizioni delle richieste e la compilazione delle schede anagrafiche, ma anche la raccolta delle documentazioni relative agli immobili da proporre in vendita o in affitto per quanto possibile verranno svolte utilizzando strumenti informatici a distanza. Virtual Tour, videoconferenze, videochiamate, digitalizzazione dei documenti o semplici telefonate sono tecnologie alla portata di tutti che fanno guadagnare tempo e salute.
  • Registrazione dei Contratti e degli Adempimenti Successivi della Locazione: I nuovi contratti di locazione, le risoluzioni, i subenti verranno registrati presso l’Agenzia delle Entrate con procedura telematica, le tasse di registro e i costi di bollo verranno pagati tramite addebito su conto corrente intestato al richiedente la registrazione.

Atto Notarile di Vendita in Zona Rossa o Arancione o Gialla

A prescindere dal colore della zona, Rossa, Arancione o Gialla, gli Studi Notarili rimangono aperti e funzionanti. Nelle FAQ del Governo si precisa che è sempre possibile recarsi presso lo Studio del Notaio anche se in un altro Comune o in un’altra Regione per stipulare un atto pubblico di compravendita ma anche un Preliminare di Vendita. Questo perché l’acquisto di una casa prevede necessariamente la compresenza delle parti davanti al Notaio.

Leggi le FAQ del Governo

Sul sito del Governo sono presenti le Risposte alle Domande più Frequenti sulle misure di prevenzione adottate contro il COVID-19.

Lascia la tua Mail per ricevere in anteprima contributi interessanti del Blog

Partecipa alla discussione

14 thoughts on “Protocollo di Comportamento dell’Agenzia Immobiliare anti Coronavirus”

  • Cristina

    Gentile Emilio la mia domanda è se io da venditrice della mia abitazione sono obbligata a riprendere le visite perché non mi sento sicura e tranquilla ho vissuto con angoscia questo periodo. Grazie
    Cristina

    Reply
    • Emilio Corvino

      Salve a meno che nel mandato all’agenzia immobiliare non sia previsto un minimo di visite lei può rimandarle a quando si sentirà più sicura. Tenga presente che nelle raccomandazioni del governo c’è quella di evitare gli assembramenti e quindi nel caso in cui ci fossero delle visite a casa sua dovrebbero essere con un numero di persone molto contenuto.

      Reply
  • Alessandra

    Buonasera, siamo affittuari di un appartamento(Lazio) , abbiamo notificato al proprietario che tra 4 mesi quando scadrà contratto(3+2) non rinnoveremo e già da questo finesettimana vorrebbero fare visite. Abbiamo un bambino di due anni, e pur aprendo finestre o con dpi non mi sento sicura a fare entrare estranei in casa, posso appellarmi a qualche legge che non conosco per non far fare le visite o sono obbligata a riceverli?

    Reply
    • Emilio Corvino

      Salve anche se contrattualmente si è acconsentito a delle visite periodiche per il riaffitto della casa la particolare situazione sanitaria vi permette di rifiutarle.

      Reply
  • Federico

    Sono in Toscana, zona rossa. Devo trasferirmi per lavoro a breve (tra 15 giorni) a Firenze. Posso andare a Firenze a visitare immobili su appuntamento? Partirei da un’altra provincia.
    Basta l’autocertificazione di urgenza?
    Grazie
    Federico

    Reply
    • Emilio Corvino

      L’attività immobiliare non è stata bloccata neanche in zona rossa, teoricamente la visita di una casa da prendere in affitto sarebbe una motivazione accettabile ma molto dipende dall’interpretazione e dalla comprensione di chi è demandato ai controlli. Le consiglio di chiamare la Polizia e chiedere maggiori informazioni.

      Reply
  • Vincenzo

    Salve, esiste una norma in base alla quale il locatario può rifiutare lo svolgimento delle visite periodiche durante questo periodo di emergenza, essendoci una clausola apposita nel contratto di affitto sottoscritto? Mi interessa saperlo perchè sono un soggetto a rischio e ho un bimbo piccolo. In questo periodo vorrei evitare di far entrare estranei in casa. La ringrazio. Cordiali saluti

    Reply
    • Emilio Corvino

      Salve essendo un soggetto a rischio a maggior ragione può sospendere le visite fino a quando la situazione sanitaria non sarà sotto controllo. Anche se nel contratto è stato predisposto l’obbligo ad accettare le visite oggi per cause di forza maggiore si può derogare a quella clausola del contratto.

      Reply
  • Alessia

    Salve, ho comunicato la disdetta del contratto di affitto e il proprietario di casa mi chiede di far visitare l’appartamento a potenziali nuovi affittuari. Mio marito é invalido e ho due bambini piccoli ( 3 anni e 10 mesi). Posso rifiutarsi di far entrare estranei nell’appartamento?

    Reply
    • Emilio Corvino

      In base alle indicazioni del Governo, è fortemente raccomandato non ospitare a casa propria persone estranee alla famiglia per evitare il contagio, credo che lei possa rifiutarsi tranquillamente.

      Reply
  • Fabiola

    Gentile Emilio,
    sono affittuaria con contratto d’affitto che sta per scadere. Il proprietario che subentrerà a me nel suo appartamento ha chiesto di far visionare la casa ad un architetto per prendere le misure necessarie alla costruzione dei nuovi mobili. La situazione covid è sicuramente più tranquilla che qualche mese fa, siamo in zona bianca, ma mi chiedevo se posso rifiutarmi dal far entrare l’architetto quando questi dovrà necessariamente metter mano, toccare e prendere le misure in ogni stanza, comprese la mia camera e quella di mia figlia (nell’appartamento ci sono i nostri mobili, la cucina, i letti…). Mio fratello, architetto si è offerto per prendere le misure al suo posto, ma l’architetto del proprietario vuole fare da sé il sopralluogo.
    Grazie,
    Fabiola

    Reply
    • Emilio Corvino

      Salve, contrattualmente di solito è previsto che per motivate ragioni è possibile accedere all’appartamento dato in affitto con il consenso dell’inquilino, la pandemia ha reso questa possibilità più complessa perché bisogna tenere conto di una serie di implicazioni circa la sicurezza delle persone, non solo di chi abita la casa ma anche di chi la visita. Pertanto è sconsigliabile ospitare anche per poco tempo persone al di fuori del nucleo parentale con i quali si intrattengono già rapporti di condivisione, nel caso fosse indispensabile far entrare persone in casa, per motivi di urgenza, riparazione o altre motivazioni inderogabili, si consiglia di adottare le necessarie precauzioni, mascherina, guanti e calzari, limitare il numero delle persone presenti in casa, areare l’abitazione durante la visita.

      Reply
  • Ludmila

    Buongiorno, sono in affitto in una casa ed il proprietario vuole venderla. A tal proposito sta facendo visitare la casa da vari possibili acquirenti, abbiamo dato la disponibilità ma abbiamo chiesto di far entrare massimo una persona in quanto mio fratello fa dialisi e non vogliamo rischiare. Ci è stato detto di sì ma più di una volta si sono presentati in 3. C’è qualcosa che possiamo fare a tal proposito? Sul contratto c’è scritto che dobbiamo dare la disponibilità due volte a settimana ma data la situazione mi sembra che stiano veramente esagerando. Grazie

    Reply
    • Emilio Corvino

      Salve anche se contrattualmente avete dato la disponibilità a visitare la casa, per ragioni di salute credo sia possibile derogare da quanto concordato.

      Reply

Confronta gli annunci

Confrontare
Ricerca
Price Range From To
Other Features