fbpx

News Detail

RAPPORTI FRA CONTRATTO 3+2 E RESIDENZA CONDUTTORE

Valuta questo Post

In realtà l’obbligo di residenza del conduttore ai fini della stipula di un contratto 3+2 non esiste e il contratto stipulato è assolutamente valido anche se la residenza non viene stabilita dal conduttore stesso nell’immobile. Nessuna norma, infatti, pone una simile condizione.

clicca questo link per leggere per intero la notizia

Posts Correlati

Chiama Ora

Compare

Inserisci la tua parola chiave

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: