Modello Contratto di Affitto Transitorio

LOCAZIONE ABITATIVA TRANSITORIA

(Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 2, comma 3)

La Sig.ra ______________________________ CF _________________________ nata __________________ il ___________________________ di seguito denominato Locatore

CONCEDE IN LOCAZIONE

al Sig. _____________________________________ C.F. ____________________________________ ____________________________________________________________________________________________ di seguito denominato Conduttore, che accetta l’immobile

posta nel comune di _______________ alla Via _______________________posto al piano _____ identificata catastalmente al ______________________________________________________________________________.

ALLE SEGUENTI CONDIZIONI

  1. Durata della Locazione: La locazione ai sensi dell’art. 5 comma 1 della Legge 9 dicembre 1998, n. 431, ha durata a partire dal ___________ con scadenza al _____________, allorché cesserà senza bisogno di disdetta alcuna.
  2. Motivazione di Transitorietà: Secondo quanto previsto dall’Accordo Territoriale stipulato ai sensi dell’art. 5, comma 1, della legge n. 431/98 tra Associazioni degli Inquilini e dei Proprietari, depositato in data __ / __ / __ presso il Comune di _____________________________, le parti concordano che la presente locazione ha natura transitoria, in quanto il conduttore ha espresso l’esigenza di abitare la porzione di immobile per un periodo non eccedente quanto convenuto in quanto ______________________________________________
  3. Destinazione d’uso: l’immobile dovrà essere destinato esclusivamente ad uso di civile abitazione.
  4. Cessione del Contratto: al conduttore non è concessa la possibilità di cedere il presente contratto senza autorizzazione scritta da parte del Locatore.
  5. Canone di Locazione: Il canone di locazione, secondo quanto stabilito dall’Accordo Territoriale di cui al precedente punto è pari ad €.___________________ (_____________________) mensile, il quale dovrà essere corrisposto dal conduttore entro il giorno ____ di ogni mese a mezzo bonifico bancario.
  6. Oneri Condominiali: Sono interamente a carico del conduttore le spese condominiali relative alla gestione dei servizi comuni e all’ordinaria manutenzione, calcolati in via forfettaria in circa Euro ______ annuali, che il conduttore si obbliga a corrispondere in rate mensili anticipate di Euro _____, contestualmente al pagamento del canone.
  7. Deposito Cauzionale: A garanzia delle obbligazioni assunte con il presente contratto, il conduttore versa la somma di €.___________, pari ad ______ mensilità, non imputabile in conto pigioni. Tale somma è da considerarsi infruttifera e sarà restituita al termine della locazione previa verifica dello stato dell’unità immobiliare e dell’osservanza di ogni obbligazione contrattuale.
  8. Cedolare Secca: La parte locatrice dichiara di volersi avvalere della modalità di tassazione sui redditi da locazione di fabbricati introdotta del D.Lgs. 23/2011 denominata “Cedolare Secca”. Il locatore rinuncia espressamente ad applicare negli periodo di decorrenza del contratto alcuna maggiorazione del canone, inclusa la variazione accertata dall’ISTAT.
  9. Recesso Anticipato: Il conduttore ha facoltà di recedere anticipatamente dal presente contratto, previo avviso da recapitarsi con lettera raccomandata o con raccomandata a mani, con un anticipo di _____ mesi rispetto all’effettiva data di rilascio e sino alla scadenza del rapporto sarà tenuto al pagamento del canone e delle spese dovute.
  10. Utenze: Sono a carico del conduttore le spese relative ai consumi delle utenze di acqua luce e gas per le quali il locatore ha stipulato appositi contratti di somministrazione che rimarranno intestati al proprietario. Il Conduttore si impegna a pagare al locatore le fatture emesse dalle società fornitrici unitamente al canone di locazione esonerando il locatore da qualunque responsabilità derivante per l’anormale o interruzione di fornitura.
  11. Stato locativo: Il conduttore dichiara di aver visitato l’unità immobiliare locatagli e di averla trovata in buono stato locativo e adatta all’uso convenuto e così di prenderla in consegna con il ritiro delle chiavi, costituendosi da quel momento custode della medesima. Si impegna a riconsegnare l’immobile nello stato in cui l’hanno ricevuto, salvo il normale deperimento d’uso, pena il risarcimento del danno.
  12. Riparazioni: le riparazioni di cui agli artt. 1576 c.c. (Mantenimento della cosa in buono stato locativo) e 1609 c. c. (Piccole riparazioni a carico dell’inquilino) sono a carico del conduttore, così come ogni altra spesa ordinaria relativa agli impianti ed ai servizi.
  13. Esonero di responsabilità: il conduttore esonera espressamente il locatore da ogni responsabilità per i danni diretti o indiretti causatigli da altri condomini o inquilini dello stabile, da dipendenti del locatore o da terzi in genere, nonché per interruzioni incolpevoli dei servizi.
  14. Visite: Il conduttore dovrà consentire l’accesso all’unità immobiliare al locatore, al suo amministratore nonché ai loro incaricati ove gli stessi ne abbiano, motivandola, ragione.
  15. Elezione di domicilio: a tutti gli effetti del presente contratto, compresa la notifica degli atti esecutivi, e ai fini della competenza a giudicare, il conduttore elegge domicilio nei locali a loro locati e, ove non li occupino o comunque detengano, presso l’Ufficio di Segreteria del Comune ove è situato l’immobile locato.
  16. Modifiche al contratto: qualunque modifica al presente contratto non può aver luogo, e non può essere provata, se non mediante atto scritto.
  17. Foro Competente: Per tutte le vertenze nascente o collegate a questo contratto il Foro di competenza sarà inderogabilmente quello di Cassino eccettuate le vertenze per le quali il Foro per territorio è inderogabile. Il conduttore elegge domicilio, ai fini del presente contratto, nell’immobile locato.
  18. Varie: Per quanto non previsto dal presente contratto le parti rinviano a quanto in materia disposto dal Codice civile, dalle leggi n. 392/78 e n. 431/98 o comunque dalle norme vigenti e dagli usi locali.
  19. Autorizzazione al trattamento dei dati: il locatore ed il conduttore si autorizzano reciprocamente a comunicare a terzi i propri dati personali in relazione ad adempimenti connessi col rapporto di locazione (D.lgs 196/03).
  20. Attestazione Prestazione Energetica: Ai sensi dell’art. 6 decreto legge 63/2013, comma 3 e successive modifiche, il conduttore da atto di aver ricevuto le informazioni e la documentazione, in ordine alla attestazione della prestazione energetica dell’immobile locato.

Formia, _______________________

Il Locatore _____________________________Il Conduttore

_______________________

Chiedi una Consulenza Gratuita sul Contratto di Locazione Transitorio

    Partecipa alla discussione

    Confronta gli annunci

    Confrontare